• “Unici” dedicato a Pino Daniele: sulla Rai due ore di emozioni vere

    Un ritratto schietto e profondo del cantautore, della Napoli degli anni 80’ e del rapporto fra l’artista e la sua città. Raccontato attraverso le sue canzoni

    di Domenico Zaccaria

    A Pino, lassù, sarà sicuramente scappato un sorriso. E a noi, quaggiù, qualche lacrima. Ma di certo non sono mancate le emozioni. A un mese dalla scomparsa di Pino...

  • "Avete una vagina e volete usarla? Andate a Napoli"

    Extranapoli ha tradotto per voi l'articolo che da qualche giorno sta spopolando in rete a firma della famosa sex therapist del blog Never sleep alone.

    di Luigi Rongione

    La buonanima di mio nonno era solito raccontarmi che nel primo dopoguerra nel suo paesino di campagna c’era stato un evento alquanto singolare, ricordato poi per molto...

  • Provate a tradurre “Napul’è” e vedete se i tifosi del Liverpool la cantano come un inno

    Se diventasse il simbolo della squadra, la canzone di Pino verrebbe stravolta nel suo significato: diventerebbe un modo per dire che se Napoli è una carta sporca la colpa è di qualcun altro

    di Gianmario Mariniello

    A me fa piangere. Forse perché sono un emigrante, forse perché – come Pino – amo e odio la mia terra di origine, forse perchè – come Pino – non ci tornerei. Ma...

  • Io dico che neppure Pino vuole “Napul’è” come inno del Napoli

    Quella canzone è stata scritta per provocare una voglia di cambiamento. Farne la nostra bandiera è come rassegnarci a essere una carta sporca per sempre. E questo a Pino Daniele non piacerebbe, ne sono certo

    di Errico Novi

    Ho appena rivisto il video di Napul’è cantata ieri sera al San Paolo. E mentre scrivo scendono ancora le lacrime. È una cosa che supera l’immaginazione: i...

  • Al Plebiscito con Pino c’era tutta Napoli, uniti possiamo tornare alla magìa dei suoi anni d’oro

    CON IL VIDEO DI NAPUL’È SUONATA A FINE CERIMONIA. Con lui passa definitivamente alla storia una città che sapeva riemergere dalle macerie, proviamo a farla rivivere

    di Errico Novi

    Ci voleva il lutto, l’addio a uno dei nostri fratelli più grandi, per ritrovarci uniti. Ieri sera a piazza Plebiscito c’era davvero tutta Napoli. Tutta. Non solo i centomila...

  • «Napoli riabbraccia Pino come una madre con un figlio in fuga»

    Proponiamo l’intervista pubblicata dal “Garantista” in cui Marino Niola spiega perché un rito d’addio a Napoli diventa un’occasione di unità. E perché Napul’è è un inno che ci rappresenta benissimo, anche allo stadio

    di Errico Novi

    «Solo in una città come Napoli la morte può diventare un’occasione di identità partecipata. La folla di piazza Plebiscito per Pino Daniele rappresenta la diversità di Napoli...

    Pagine